Il Giugno Pisano

Il Giugno Pisano

Giugno è il mese più atteso a Pisa e sapete perché? È ricco di eventi che animano il centro storico tra tradizione, storia e folklore!

Ogni anno migliaia di persone raggiungono Pisa per le feste principali dell’anno: la Regata delle Repubbliche Marinare (ogni quattro anni), la Luminara di San Ranieri, il Palio di San Ranieri e il Gioco del Ponte. Vediamole una ad una!

Tutti gli eventi del Giugno Pisano:

La Regata delle Repubbliche Marinare

Istituita nel 1955 con l’intento di ricordare la magnificenza delle quattro Repubbliche di Pisa, Amalfi, Genova e Venezia, la Regata delle Repubbliche Marinare venne disputata per la prima volta a Pisa nel 1956, preceduta da un corteo in abiti storici. L’evento si svolge ogni anno in una delle quattro città in gara. Durante la regata i galeoni si sfidano su un percorso di due chilometri e, nel caso di Pisa, la gara avviene sul fiume Arno.

Il primo equipaggio a tagliare il traguardo vince il trofeo che è sempre il solito – un galeone a remi in oro e argento sorretto da quattro ippocampi – e che viene rimesso in palio l’anno successivo. Per riconoscere gli equipaggi dovete guardare i colori dei galeoni e i simboli di ogni città:

  • barca rossa e aquila imperiale per Pisa
  • barca azzurra e cavallo alato per Amalfi
  • barca bianca e drago di San Giorgio per Genova
  • barca verde e leone di San Marco per Venezia

La Luminara

La Luminara è una delle feste più attese a Pisa e la città comincia a prepararsi all’evento con un certo anticipo. Già qualche settimana prima del 16 giugno, infatti, data dell’evento, gli addetti iniziano ad attaccare la cosiddetta “biancheria” agli infissi dei palazzi sul lungarno, ossia i telai di legno tinti di bianco (da cui il nome) che sorreggeranno migliaia di lumini per creare l’atmosfera unica della Luminara.

Nel primo pomeriggio del 16 giugno si cominciano ad accendere le candele posizionate sui palazzi e col calar del sole la magia ha inizio! L’atmosfera di Pisa durante questa notte è ineguagliabile! La tradizione di accendere queste migliaia di candele deriva dal giorno in cui il corpo di San Ranieri fu trasportato dal lungarno Simonelli alla Cattedrale accompagnato da tantissimi lumini per rendergli onore.

La tradizione, quindi, è antichissima, e si hanno testimonianze di questa festa fin dal 1337. Di solito il culmine della festa è lo spettacolo pirotecnico con fuochi artificiali spararti da piattaforme galleggianti poste al centro dell’Arno. Il tutto accompagnato da musica, stand di cibo e dolciumi e tanta voglia di fare festa.

Lucarelli via Wikimedia Commons

Il Palio di San Ranieri

Non fatevi trarre in inganno dal famoso palio di Siena e dai suoi cavalli: il palio a Pisa è svolto sul fiume Arno e si tratta, quindi, di un palio remiero! Si disputa il 17 giugno in onore del patrono, San Ranieri. Ha origini antichissime, ma è cambiato tanto nel corso del tempo.

In questa occasione i quattro quartieri storici di Pisa si sfidano nelle acque dell’Arno in un’appassionante regata, eredità della tradizione di Pisa Repubblica Marinara. A contendersi il Palio sono le barche dei quattro quartieri del centro storico pisano, ognuno contraddistinto dai tipici colori: bianco e rosso per San Martino, bianco e verde per Sant’Antonio, bianco e blu per Santa Maria e bianco e giallo per San Francesco.

Harlock81 via Wikimedia Commons

Il Gioco del Ponte

Ed eccoci all’ultima festa che conclude il Giugno Pisano: il Gioco del Ponte, che deriva dal gioco del Mazzascudo e che vede fronteggiarsi le “Magistrature” che rappresentano i quartieri della città. Si tratta delle Parti di Mezzogiorno e Tramontana, che corrispondono rispettivamente ai quartieri a sud e a nord dell’Arno.

La gara è preceduta da un magnifico corteo storico con più di settecento figuranti, dei quali alcuni a cavallo e tantissime persone ad assistere sui Lungarni. Risalente al Cinquecento e sospeso più volte nella storia, oggi il Gioco del Ponte prevede che le squadre spingano un “carrello” lungo un binario allestito sul Ponte di Mezzo. L’obiettivo del gioco è spingere il carrello verso la parte avversaria e il combattimento termina quando cade la bandierina di fine corsa, da un lato o dall’altro.

Federigo Federighi via Wikimedia Commons

A questo punto non vi resta che prenotare la vostra vacanza a Pisa per scoprire di persona questi eventi del Giugno Pisano! Se siete interessati a un altro periodo vi consigliamo la lettura di questi post:

Prenota ora