Weekend a Pisa: cosa vedere in due giorni

Weekend a Pisa: cosa vedere in due giorni

Una cosa che non ci stancheremo mai di ripetere è che a Pisa ci sono talmente tante cose da vedere che non vi basterà un weekend per spuntarle tutte! Se però avete poco tempo e volete sfruttare al meglio il vostro soggiorno di un weekend (o comunque di due giorni) a Pisa, ecco un post che potrà aiutarvi a pianificare la visita.

Qui sul blog dell’hotel trovate già il post “Pisa in un giorno: cosa vedere” e partiremo da qui per aggiungere altre esperienze da fare.

In quel post vi suggerivamo di non perdervi queste tappe:

  • il murales “Tuttomondo” di Keith Haring, il dipinto murale sulla parete esterna della Chiesa di Sant’Antonio a 200 metri dal nostro hotel;
  • Corso Italia, l’arteria pedonale principale dello shopping a Pisa;
  • Ponte di Mezzo, che collega le due parti della città;
  • Lungarno Gambacorti, con Palazzo Blu e le sue esposizioni e la chiesa di Santa Maria della Spina, a strapiombo sulla sponda sinistra dell’Arno;
  • una passeggiata sul Lungarno Pacinotti attraversando Ponte Solferino e osservando il Rettorato dell’Università di Pisa, il caffè dell’Ussero e la Torre del Vittoria;
  • Piazza Garibaldi, da cui imboccare Borgo Stretto e Borgo Largo;
  • Piazza dei Cavalieri, che ospita la sede della Scuola Normale Superiore di Pisa nel Palazzo della Carovana dei Cavalieri, il Palazzo dell’Orologio con la cosiddetta Torre della Fame e la Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri;
  • Piazza dei Miracoli e la Torre pendente, che non possono certo mancare in una visita a Pisa!

Dopo un primo giorno così ricco, cosa c’è ancora da vedere a Pisa? Tantissimo! Qui di seguito una serie di spunti da inserire nel vostro itinerario o da mixare a piacimento con gli highlight del primo giorno.

Foto di Arne Müseler

Cosa vedere a Pisa in due giorni

Sono tante le idee che ci vengono in mente per un weekend a Pisa, ma ovviamente molto dipende dai vostri gusti, dalle vostre priorità e dal tipo di viaggio che farete. Ecco alcune delle cose che vi suggeriamo di non perdere a Pisa per due giorni di viaggio.

Mura di Pisa

Le Mura di Pisa rappresentano un’opportunità per turisti e pisani di avere una prospettiva diversa sulla città. Riaperte da pochi anni al pubblico, le mura alte 11 metri possono essere percorse a piedi per poco più di tre chilometri partendo dalla Torre di Legno fino ad arrivare a Piazza dei Miracoli.

Il biglietto può essere acquistato online oppure presso le biglietterie di Torre Santa Maria, Torre Piezometrica e in Piazza delle Gondole. Per i clienti dell’Hotel la Pace i biglietti per le Mura di Pisa sono in regalo se soggiornate almeno due notti da noi!

Per approfondire l’argomento Mura di Pisa vi rimandiamo al post dedicato.

Musei a Pisa

Nel post dedicato alla visita di Pisa in un giorno non abbiamo inserito neanche un museo perché il tempo sarebbe molto sacrificato, ma già se vi fermate due giorni vale la pena considerare di arricchire l’itinerario con uno o più musei. La scelta è molto vasta e vi consigliamo di scegliere in base ai vostri interessi, qui di seguito ci sono i nostri preferiti.

Museo nazionale di San Matteo

Situato nel convento medievale di San Matteo, nella omonima piazzetta sul Lungarno Mediceo, il Museo nazionale di San Matteo custodisce al suo interno troviamo tesori di arte medievale, in particolare una serie completa di opere dei principali maestri pisani e toscani dal XII al XVII secolo, oltre a reperti archeologici e ceramici.

Museo delle Navi Antiche di Pisa

Nella sede unica degli Arsenali Medicei sul Lungarno pisano troviamo il museo delle Navi Antiche di Pisa. Il museo accoglie maestose navi romane, che occupano un posto di rilievo nell’esposizione, così come reperti che coprono mille anni di storia fatti di commerci e marinai, navigazioni e storia della città di Pisa.

Palazzo Blu

Palazzo Blu è conosciuto specialmente per le splendide mostre che nell’ultimo decennio hanno portato a disposizione del grande pubblico artisti come Picasso, Modigliani, Kandinsky, Mirò, Warhol e altri ancora. Vale la pena monitorare il sito ufficiale per vedere se c’è una grande mostra in corso. L’antico palazzo nobiliare dipinto di blu in cui ha sede ospita anche una collezione permanente.

Per avere un quadro più completo dell’offerta museale a Pisa vi invitiamo a leggere il post dedicato.

Un giro per le piazze della città

Un po’ più nascoste rispetto alla fama mondiale di Piazza dei Miracoli, le piazze di Pisa sono tantissime e alcune secondo noi meritano una visita.

Piazza delle Vettovaglie

Piazza delle Vettovaglie, un tempo Piazza dei Porci perché sede storica del mercato alimentare, è una piazza del centro storico di Pisa situata tra via Borgo Stretto e piazza Sant’Omobono.

La piazza è da sempre adibita al commercio, in un primo momento limitato al grano e successivamente ampliato a prodotti di vario genere, da cui il nome della piazza. Dal 1900 ad oggi è sede del mercato ortofrutticolo ambulante e luogo di ritrovo per le serate pisane.

Piazza Chiara Gambacorti

Piazza Chiara Gambacorti, conosciuta anche come piazza della Pera a causa di un cippo etrusco con questa forma presente in loco, è una piazza nel quartiere di San Martino, sulla sponda sinistra dell’Arno, la stessa dell’Hotel la Pace.

Un tempo la piazza era più piccola poiché al centro sorgeva la chiesa di San Lorenzo in Kinzica (XII secolo). La piazza è stata riqualificata dopo anni di abbandono e oggi rappresenta uno dei ritrovi serali a Pisa grazie alla presenza di ristoranti e cocktail bar.

Piazza Dante

Situata nel quartiere medievale di Santa Maria, sulla sponda destra del fiume Arno, Piazza Dante deve il suo assetto attuale a un progetto architettonico degli anni novanta del XX secolo per riqualificare l’area a spazio verde. La caratteristica principale di questa piazza, infatti, oltre a imponenti palazzi adibiti a banca e sedi universitarie, è quella di ospitare prati e alberi che la rendono ariosa e piacevole. Piazza Dante è anche il ritrovo di molti studenti universitari che fanno pausa tra una lezione e l’altra.

Pisa in due giorni
Foto di Luca Aless

Piazza Martiri della Libertà

Conosciuta da molti come Piazza Santa Caterina (anche se il toponimo si riferisce alla sola area antistante alla chiesa omonima), Piazza Martiri della Libertà sorge nei pressi della chiesa di Santa Caterina d’Alessandria, a dieci minuti di cammino da Piazza dei Miracoli. Originariamente l’area della piazza era occupata dal monastero di San Lorenzo demolito intorno al 1815. Oggi ospita prati, alberi, sedili marmorei e una statua del granduca Pietro Leopoldo.

I dintorni di Pisa

Se tra le cose da fare a Pisa in un weekend volete visitare qualche luogo situato a pochi chilometri dal centro e facilmente raggiungibili vi proponiamo:

Allora, che ne dite di un weekend a Pisa? Vi aspettiamo e ricordatevi che le migliori tariffe per soggiornare all’Hotel la Pace sono sempre quelle del sito e la prenotazione diretta!

Foto di copertina: hitesh choudhary su Pexels

Prenota ora